Libri a Colacione 29 aprile 2017

Libri a Colacione Chiara Beretta Mazzotta ore 9.25

A piede libero di Mirco Zilio e Giacomo Agnello, La stanza di Therese di Francesco D’Isa e Anna sta mentendo di Federico Baccomo. Ecco i consigli da leggere di Tutto Esaurito, su Radio 105, di questa settimana.

Clicca PLAY e ascolta la puntata!

 

►VOLTAPAGINA
A piede libero, Mirco Zilio e Giacomo Agnello Modica, uovonero, p. 32

Compra subito

Cari bambini, questa storia è tutta per voi. Racconta di un piede piuttosto singolare… un piede che un certo giorno – stufo di dover sempre dar retta al piede destro – decide di fare da solo. Sì perché non se ne può più di starsene a casa, tranquilli, non se ne può più di fare ciò che dice quell’altro.

Ed è così che Piede Sinistro decide di lasciare Piede Destro e andarsene per la sua strada. Libero! E scopre che esiste davvero un modo incredibile in cui camminare. Città, deserti, montagne, oceani in cui avventurarsi. Un mondo popolato da piedi diversissimi tra loro. Piccoli, grandi, minuscoli!

Però, diciamolo, non è divertente essere sempre da soli. E poi ogni volta gli chiedono tutti: “Che ci fa un piede sinistro tutto da solo?”. Eh, che ci fa? Finché un giorno ecco che incontra un altro piede sinistro tutto da solo… ma è possibile per due piedi sinistri camminare assieme?

Cari bambini, come va a finire ve lo farete raccontare dai vostri genitori! (E occhio che i genitori fanno i furbetti, prima non hanno tempo di raccontarti le storie e poi dopo avertele lette te le rubano pure!). Comunque sappiate che anche a un piede può venir voglia di capire davvero chi è e cosa vuole dalla vita. E per saperlo, bisogna avere il coraggio di guardare cosa c’è oltre la porta, di casa e del cuore.

 

► DA GUSTARE
La stanza di Therese, Francesco D’Isa, Tunué, p. 118

Compra subito

Che si tratti di un libro speciale basta poco per capirlo, è sufficiente sfogliarlo. Che speciale lo sia per davvero lo scoprirete leggendolo. Therese, la protagonista di questa storia, ha preso una decisione, se ne starà fori dal mondo per un po’.

La sua non è una clausura punitiva ma meditativa. È la ricerca di un silenzio, di un ambiente protetto semplicemente per pensare meglio. Così se ne sta chiusa in una stanza d’albergo e non vuole contatti con le persone. L’unica forma di comunicazione sono le lettere che scrive a sua sorella. E la sorella, a modo proprio, risponde. Le rispedisce al mittente, infatti, ma con una serie di note a margine.

L’autore con questo espediente moltiplica così i piani della narrazione ed è come se rendesse “vive” le pagine che ti trovi per le mani… ti aspetteresti quasi, tornando indietro e rileggendo, di trovare nuovi appunti, altri disegni! Sì, perché ci sono anche disegni e illustrazioni.

Ma di cosa parlano queste due donne nel loro atipico botta e risposta? Di matematica, di infinito. Del tempo. Therese ricorda qualcosa di molto concreto, un episodio di quando erano bambine, qualcosa che suo padre le ha insegnato ed è un modo per riscoprirsi, per impararsi, per chiarirsi mentre si svolge il filo dei ricordi e soprattutto per ragionare sul mondo.

No, non c’è nulla di consueto in questo libro e leggendolo vi sarà chiaro quanto la metafisica sia una faccenda intima e personale, tutt’altro astratta e asettica. E chissà magari scoprirete la giusta dose di infinito…

► BELLISSIMI
Anna sta mentendo, Federico Baccomo, Giunti, p. 283, ebook

Compra subito

Giovani avvocati vittime del sistema, noti avvocati vittime del sistema, vip (più o meno vip) alla frutta alle prese con la sopravvivenza, la storia di un cane (raccontata dal cane)… e anche stavolta Baccomo prosegue il suo percorso e sì, stupisce, con un genere e un tema che appunto non ti aspetti. Perché?

Questa è la storia di Riccardo. Uno come tanti, qualche guaio da risolvere, la vita che non sempre ti riserva il lato felice, però c’è il lavoro e al lavoro c’è Anna. Con cui ha da poco una storia. Una sera mentre se ne sta a letto a chattare con lei sul telefonino compare una strana schermata:

WHATSTRUE
GRATIS!!!
MASSIMA COMPATIBILITÀ!!!
SCARICA SUBITO E RENDI PIÙ VERA LA TUA ESPERIENZA
DI CONVERSAZIONE

Inutile tentare di chiudere la schermata e così, rassegnato, opta per il download. Presto si accorge di qualcosa di davvero inquietante. Questa app, tanto ingegnosa quanto sconosciuta ai più, rivela se l’interlocutore con cui stai scambiandoti dei messaggi mente. E Anna mente. Perché lo fa? Ma anche sua madre mente e non solo lei…

Così per Riccardo la verità diventa una ossessione. E chi ha inventato questa dannata applicazione? Mentre il protagonista è sempre più preda dell’angoscia, voi capirete con disarmante chiarezza quanto la distinzione tra reale e virtuale sia ormai del tutto ridicola. Ci lasciamo via chat, ci amiamo via chat, siamo sempre connessi e la tecnologia è in grado di cambiare le nostre vite e lo fa, quotidianamente.

Ecco una sorta di tecno-thriller (ma l’ironia è sempre una cifra dell’autore) che in realtà racconta molto di noi, delle nostre nuove paure, delle nostre incertezze, e non tanto della verità ma delle bugie di cui abbiamo bisogno per vivere.

#CITACIONE

Nasceva oggi, nel 1899, uno che con il piano, e più in generale con le note, ci sapeva fare… Duke Ellington! E la citazione è sua: “In genere il jazz è sempre stato simile al tipo d’uomo con cui non vorreste far uscire vostra figlia”.

Ti sei innamorato di un libro? Non essere cattivo, condividilo con me! E raccontami perché è speciale e se pensi che sia un Voltapagina, un Libro da Gustare o un Bellissimo.

0 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password