Silvia Vecchini – Potature

 Silvia Vecchini – Potature

Iniziamo il 2018 in bellezza con Potature di Silvia Vecchini per “DiVersi, solo le cose inutili sono poetiche” di Elisabetta Bucciarelli.

Potature di Silvia Vecchini2
Autore: Silvia Vecchini
Casa editrice: Officina della Narrazione
Compra adesso

Voglio che tu mi cerchi
sono un ago un bottone
la mina della matita
che tu insista come per il tappo
di un barattolo che non si svita
o una parola che era qui, adesso
eppure ti è sfuggita –
Amore cercami sempre
come se mai mi avessi capita.

Cercami come se tu non mi avessi mai capita, con la stessa attenzione che si presta alle cose piccole ma necessarie. Niente ago, nessun bottone ricucito al suo posto; niente mina della matita, nessun disegno e nessuna parola. E mi raccomando, insisti se tu non dovessi trovarmi. Di questo abbiamo necessità, di sapere che qualcuno al mondo non abbandonerà la nostra ricerca, la ricerca di noi. Vogliamo essere amati e avere l’illusione di poter essere indispensabili a qualcuno, a qualcuna.

Per Silvia Vecchini capire è una forma di amore, non sarà forse così per tutti, ma è un buon modo per attivare la ricerca. Un obiettivo capace di muovere e commuovere. A volte però, non ci basta essere capiti, abbiamo bisogno della vicinanza di un passo armonico con cui procedere nell’esistenza (“Vieni più vicino/ devi guardare dentro/ togli gli occhiali e tenta/ un ingrandimento” scrive l’autrice in un’altra delle sue poesie).

Il mio augurio di Buon Anno Nuovo sia questo, che siate sempre nella distanza fertile di qualcuno/a, insieme alla speranza che Vi regalino un libro di poesie, dove rintracciare in ogni momento, l’amore di chi ve l’ha donato. In alternativa, ci resta un gesto di grande civiltà e consapevolezza, una buona potatura, come il titolo della sua raccolta suggerisce.

Potature mi è stato regalato da un’amica, sapeva quanto avessi apprezzato un altro libro della Vecchini dal titolo: Poesie della notte, del giorno, di ogni cosa intorno, Topipittori.

Silvia Vecchini nata a Perugia, laureata in Lettere Moderne, è appassionata di poesia. Da anni scrive libri per bambini e romanzi per ragazzi. Ha scritto un graphic novel che ha ricevuto il premio Boscarato come miglior fumetto per bambini e ragazzi e il premio Orbil Balloon; scrive sceneggiature per storie a fumetti della rivista Gbaby e rubriche per Il Giornalino. Alcuni dei suoi libri sono stati tradotti in Francia, Spagna, Polonia, Corea del Sud e in altri paesi. Incontra bambini e ragazzi nelle scuole, in biblioteca e nelle librerie per letture e laboratori di scrittura. La Bio è tratta dal sito dell’editore Topipittori. Silvia ha un blog, peccato che non sia aggiornato.

Annuncio digiqole

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *