Book Pride 2018 – Programma domenica 25 marzo

Book Pride 2018 Programma

Book Pride 2018 è la fiera nazionale dell’editoria indipendente, torna a Milano il 23, 24, 25 marzo a Base e al Mudec. Ecco cosa non perdere domenica 25 marzo.

Ecco un piccola BookBlister-selezione di eventi tra quelli che si terranno domenica 25 marzo a Book Pride.

10.00 Metadati. Vendere meglio libri ed ebook

Informazioni ben fatte che descrivono e mettono in luce i punti di forza di libri ed ebook consentono loro di essere presenti nelle librerie fisiche e in quelle online italiane e internazionali, e di raggiungere i lettori «giusti». Permettono inoltre agli editori di aumentare e controllare le vendite, ma anche di monitorare la concorrenza.

Con Paola Di Giampaolo (Università Cattolica), Enrico Guida (esperto di metadati e libraio Mondadori), Giulia Mozzato (IBS.it), Simonetta Pillon (Informazioni Editoriali).

A cura di
Master Professione Editoria dell’Università Cattolica di Milano in collaborazione con Editrice Bibliografica

11.00 Come vivono i libri in rete: lettori, editori, agenti, librai e scrittori davanti allo schermo.

La rete e i social network hanno avuto un impatto profondo e strutturale sulla vita dei libri.
Cambia il modo in cui lettori, critici e librai scoprono i libri, così come muta l’attività di scouting e di agenzia letteraria.
La rete può costruire una comunità di lettori attorno al libro?

Con Mafe De Baggis, Alessandro Gazoia, Tomaso Greco e Valeria Pallotta.

A cura di
Bookabook

13.00 TableT – Il tavolo dei traduttori a BOOK PRIDE, su formazione e mercato della traduzione

Uno scambio di idee fra i traduttori, a cui potranno assistere anche i lettori e altri professionisti dell’editoria, sull’offerta formativa in Italia e all’estero e sull’accesso al mercato: possibilità e trappole, etica e buone pratiche, domande e suggerimenti. Com’è tradizione del TableT, oltre alle idee condivideremo cibo e libagioni.

Con Paola Mazzarelli, Marina Pugliano, Silvia Sichel. Modera Roberta Scarabelli.

A cura di
Strade e AITI

14.00 Viventi all’avventura

Ci sono grandi personaggi letterari ai quali è toccata in sorte l’avventura, il viaggio, la ricerca oppure la fuga. Dal Barone Rampante ad Alice nel Paese delle Meraviglie, da Phileas Fogg al Barone di Münchausen, ci sono viventi letterari per i quali il movimento nello spazio e nel tempo è l’unico modo di stare al mondo. A raccontarne le peripezie, lo scrittore svedese Björn Larsson ed Edgardo Franzosini. Modera Luca Crovi.

Björn Larsson conversa con Edgardo Franzosini. Modera Luca Crovi.

A cura di
BOOK PRIDE

15.00 Come ridiamo. Una conversazione sui meccanismi del comico tra letteratura e stand-up comedy

Far ridere raccontando con il corpo e con la voce oppure attraverso la scrittura e l’immaginazione. Se è vero che il modo in cui ridiamo – come aveva già chiaro Pirandello – descrive le caratteristiche intrinseche di ogni specifica cultura, è altrettanto vero che letteratura e stand-up comedy si affidano, per essere efficaci, a strategie differenti. Due autori in conversazione provano a descriverle nei loro meccanismi.

Con Francesco Muzzopappa e Saverio Raimondo. Modera Jacopo Cirillo.

A cura di
Fazi

16.00 No(d)i: Orgoglio e pregiudizi. Perché gli uomini non leggono le donne

Com’è possibile che nel 2018 lo stereotipo per cui «se un libro è scritto da un uomo parla a tutti, mentre se è scritto da una donna parla soltanto alle donne» sia ancora così radicato? Perché è così difficile trovare uno scrittore che citi una donna tra i suoi maestri, e come mai ci sono così poche autrici nelle antologie scolastiche? Alcune scrittrici proveranno a trovare una risposta, in dialogo con un editor e uno scrittore che porteranno la loro esperienza di lettori maschi.

Con Giulia Cuter, Lorenza Gentile, Valeria Parrella, Francesco Guglieri, Francesco Pacifico. Modera Carolina Capria.

A cura di
BOOK PRIDE in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino e e inQuiete​

16.00 Intervista impossibile: Frankenstein

A duecento anni dalla sua prima apparizione, Frankenstein è tornato. La Creatura per eccellenza, corpo «costruito», vita fabbricata dalla morte (e dunque forse ancora più affamata, desiderante), oggi è un’icona pop che si porta addosso il peso delle mille metafore che abbiamo continuato a cucirgli addosso. Ma chi è Frankenstein? Cosa vuole davvero? Affacciandosi da quel mondo dei mai vivi e dei mai morti che è la letteratura, il mostro meraviglioso risponderà alle domande di Chiara Valerio prendendo in prestito la voce e il corpo di Paolo Rossi.

Con Chiara Valerio e Paolo Rossi.

A cura di
Robinson

18.00 Perdersi nel reale

Si cresce in molti modi: ci sono le tappe della vita concreta, e poi ci sono le vie del sogno e della magia, quelle che scorrono sotto e dentro le cose caricandole di simboli, salvandole dalla banalità del tempo. Sara Gamberini (Maestoso è l’abbandono) e Matteo Trevisani (Libro dei fulmini) viaggiano tra passato e futuro, tra dimensioni solo apparentemente inconciliabili, per raccontare due soprendenti percorsi di formazione.

Con l’autrice Sara Gamberini e l’autore Matteo Trevisani. Modera Vanni Santoni.

A cura di
Hacca e Edizioni di Atlantide

19.00 Intellettuale/Influencer

Un racconto polifonico degli anni Dieci per ragionare sulle figure degli intellettuali, sul senso di quella definizione e sulle sue connessioni con la sfera pubblica, col lavoro culturale, col potere, col conflitto e con la politica. Da Gramsci al #metoo, pensatori singoli e movimenti collettivi hanno indirizzato l’agire e le trasformazioni culturali. In che modo le nuove forme di produzione hanno modificato il lavoro culturale?

Intervengono Giulia Blasi, Maria Grazia Giannichedda, Daniele Giglioli, Paolo Nori e Francesco Pecoraro. Modera Valeria Verdolini.

A cura di
Rosetta

1 Commento

  • Sandra Reply

    23 marzo 2018 at 11:38

    Io vado domenica, sull’orario grandi dubbi, c’è il cambio dell’ora, la stramilano e alle 17 devo essere da tutt’altra parte, vedo cosa esce dal tetris, al massimo giusto un giro senza incontri, anche se ce ne sono almeno 3 che meriterebbero, ma insomma solite gimcane, tocca sacrificare qualcosa.

     

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password