Libri a Colacione 1 febbraio 2020

Libri a Colacione 1 febbraio 2020

Tornano i Libri a Colacione, la rubrica di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: A me puoi dirlo di Catherine Lacey e La scienza nascosta dei cosmetici di Beatrice Mautino.


Vuoi ascoltare la puntata? Ecco il podcast!


A ME PUOI DIRLO
di Catherine Lacey, traduzione di Teresa Ciuffoletti, BigSur, 220 pagine

A ME PUOI DIRLO di Catherine Lacey, traduzione di Teresa Ciuffoletti, BigSur

La persona di cui parla questa storia si sveglia su una panca. La panca di una chiesa di un piccolo paese. “Un corpo allungato su un fianco con le ginocchia piegate”. Questo è tutto ciò che sa e sente di sé. Qualcosa è accaduto, è come se la mente di questa persona vagasse in una nebbia, come se mancasse qualcosa per capire che cosa è. Che corpo è. Chi è.

Che cosa sia non lo sa. Questa persona, non sa rispondere quando lo chiedono. Che poi è una domanda orribile da fare a qualcuno… ma è ciò che accade. Succede perché non è un uomo, ché di uomini così non se ne sono visti mai. Né una donna. Non è nera ma neppure bianca… impossibile definirla o inquadrarla.

Dalla chiesa viene portata via e accolta in una famiglia. Ma questa creatura non comunica e non rivela alcunché di sé. Non un nome, non una origine, non una razza. Neppure il proprio sesso.

Panca, così viene soprannominata, esiste ma non reagisce, non dà spiegazioni. Però c’è, e il silenzio che crea è un vuoto da riempire. Una distanza che le persone che la incontrano colmano con le proprie parole. Confessioni che sembrano tutte voler toccare quel corpo che hanno di fronte e non sanno catalogare. E non potendolo fare non riescono neppure ad accoglierlo.

Panca sfugge alle regole, Panca è libera è ricorda a tutti quanto sono schiavi dei propri limiti e delle proprie paure.

Che cosa siamo, che cosa sono le persone che abbiamo intorno? Solo dei corpi che segnano il confine tra noi e loro? Un romanzo che fa di tutto per non esserlo, ragiona sui limiti insiti nelle definizioni e ci costringe a fare in conti con il nostro modo di porci e di interagire con gli altri.

LA SCIENZA NASCOSTA DEI COSMETICI
di Beatrice Mautino, Chiarelettere, pagine 226, anche in ebook

LA SCIENZA NASCOSTA DEI COSMETICI di Beatrice Mautino, Chiarelettere

Siamo circondati di informazioni. Il problema è: sono quelle giuste? E quante cose non sappiamo o, peggio, crediamo di sapere ma i dati in nostro possesso sono del tutto falsi? E quando si tratta della salute non è certo un dettaglio, anche se riguarda prodotti apparentemente innocui come un trucco, una crema o l’hennè.

Quindi basta alle guru-influencer pronte a gridare al miracolo o, peggio, ad allarmare la propria community additando un certo ingrediente come dannoso. Anche i giornali, spesso, peggiorano le cose con titoli allarmistici. Eppure trovate le risposte alle proprie domande non è così facile. Per esempio, prendiamo le tinture per i capelli: sono sicure? Chi effettua i test e dove? E l’hennè che cos’è? È un pigmento naturale, così naturale che è concesso anche a una donna incinta oppure no? E se mi spalmo sulla faccia un prodotto colmo di siliconi e petrolati mi sto cacciando nei guai?

Beatrice Mautino alias Divagatrice – seguitela in rete perché ogni giorno fa un prezioso lavoro di divulgazione – è andata a caccia di risposte e ha trasformato questo percorso a ostacoli in un libro, raccontandoci quello che le etichette non dicono, portandoci dove i cosmetici vengono realizzati, facendoci conoscere le norme e le certificazioni.

Senza dimenticare di parlarci di alcune definizioni che suonano bene, senza dubbio, ma il cui significato è alquanto misterioso. Per esempio? Ecobio che cosa vorrà mai dire ecobio?

Mautino non poteva esimersi dal trattare anche l’argomento plastica e inquinamento a partire da qualcosa di molto carino e colorato… i glitter! Tanto belli ma pure parecchio dannosi per l’ambiente perché sono microplastiche e quindi inquinano.

Un libro gustoso e ricco di dati, una bacchetta magica scientifica che trasforma il lettore in consumatore informato e più responsabile. Perché dentro a un tubetto si nasconde un mondo tutto da scoprire.

Ti sei innamorato di un libro? Condividilo e raccontami perché è speciale e diventerà il prossimo BookBlister consiglio della settimana! Manda una mail a info@bookblister.com
<

0 Commenti

    Lascia il tuo commento

    Login

    Welcome! Login in to your account

    Remember me Lost your password?

    Lost Password