Libri in Taxi approda a Milano e Roma

 Libri in Taxi approda a Milano e Roma

Grazie a Celm Italia e al loro Toucher (un touchscreen montato all’interno dei poggiatesta posteriori) il taxi diventa un luogo ideale per informarsi, riceve notizie utili sulla città e i trasporti, guardare un video musicale e ascoltare la recensione di un libro.
Un nuovo spazio anche per i libri, sì. Comodamente seduti si potrà ascoltare una trama, guardare un booktrailer o l’intervista a un autore.
Dopo Torino, ecco che Toucher arriva nei taxi di Milano e Roma. Perciò buon ascolto e buon viaggio!

[embedyt]http://youtu.be/ZpRYrGuRU8E[/embedyt]

Lavoro a mano armataLavoro a mano armata, Pierre Lemaitre, traduzione di Giacomo Cuva, Fazi, p. 447 (16,50 euro) anche in ebook
Alain Delambre ha 57 anni. Fino a quattro anni fa era direttore delle risorse umane, poi è stato licenziato. Adesso ha un lavoro part-time per una ditta farmaceutica. In pratica? Smista scatoloni.
Questo non basta per sopravvivere, ovvio. Così scarica cassette, imballa oggetti, distribuisce volantini, pulisce gli uffici di notte e si veste pure da Babbo Natale per un centro commerciale. Tutto questo Nicole – sua moglie – lo ignora. Lui si vergogna e si è addirittura inventato un gruppetto di amici immaginari con cui giocare a carte… avvilimento a parte, Alain adesso è molto arrabbiato: “Bisogna che non ci pensi” dice “altrimenti mi viene voglia di fare il terrorista, nonostante la sciatica”.
Finché ecco uno spiraglio: un colloquio per un lavoro nelle risorse umane che sembra perfetto per lui. Solo che, per ottenere il posto, Alain dovrà valutare il sangue freddo e l’abnegazione all’azienda di alcuni suoi superiori e dovrò farlo in una situazione estrema: una simulazione di un sequestro di persona. Accetterà Alain e, soprattutto, a cosa andrà incontro?
La disoccupazione come non l’avete mai letta. Un graffiante noir sociale.

[youtube=http://youtu.be/vxZZJmS9pfk]


Trascurabili contrattempi di un giovane scrittore in cerca di gloria
, Michael Dahlie, traduzione di Mirko Zilahi, Nutrimenti, p. 293 (18 euro)
Trascurabili contrattempi di un giovane scrittore in cerca di gloria, Michael DahlieHenry è un newyorchese di 24 anni e, come nella migliore tradizione letteraria, è orfano. Dalla sua ha un conto in banca da capogiro – 15 milioni di dollari – e pure un talento: sa scrivere. Racconti, decisamente autobiografiche, anche se i protagonisti sono ultra ottantenni pieni di acciacchi.
Henry, in effetti, è il perfetto antieroe: timido, ingenuo e decisamente sprovveduto, disastroso nei rapporti con le donne e con una autostima che si misura solo con i numeri negativi. Uno che finanzia una rivista (dal nome improbabile) e non riesce neppure a pubblicarci una riga, uno che finisce per fare il ghostwriter di un attore insulso e presuntuoso, e finisce con il regalargli una trama davvero niente male. Insomma Henry se può complicarsi la vita non solo lo fa ma ci metterà pure un certo ingegno.
Ecco una commedia, una diabolica sequenza di inciampi, contrattempi e goffaggini imbevuta di saggezza ed eleganza… Se pensate che i vostri fallimenti siano colossali, be’, leggete questo e vi ricrederete!

Annuncio digiqole

Articoli correlati

4 Commenti

  • pare interessante, son curioso e penso lo proverò, grazie 🙂

  • L’ha ribloggato su Cercando Obliviae ha commentato:
    Vai Chiara! 🙂

  • Non so, il mio taxista personale è mio marito, magari lo faccio installare pure a lui. I due libri che suggerisci oggi oh come li sento miei. Sta mattina erao sotto radio 105 più o meno al tuo orario, di ritorno dalla questura che potrebbe esser fonte di grandi spunti narrativi, speranvo in una carrambata.

    • Son proprio felice della doppietta allora!
      Per il momento la rubrica è in standby (causa decisioni sulla terza ora del programma) ma la carrambata te la faccio, basta che mi dici dove e quando 😉
      Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *