Antonio Moresco & Giuliano Della Casa – La mia città

Antonio Moresco & Giuliano Della Casa per “DiVersi, solo le cose inutili sono poetiche” di Elisabetta Bucciarelli che oggi parla a voi, proprio a voi, trafitti.

Antonio Moresco & Giuliano Della Casa – La mia città – Nottetempo
Autori: Antonio Moresco & Giuliano Della Casa
Casa editrice: Nottetempo
Compra adesso

Non solo la chiesa di San Sebastiano è trafitta, non
solo la mia città è trafitta, ma anch’io, fin da bambi-
no, sono stato trafitto da parte a parte da una freccia.

Trafitti che state leggendo, questa poesia è per voi. Ma è anche per chi ama leggere di città e di come gli autori siano capaci di abitarle.

La città di Moresco è Mantova. Di lei parlano le prose poetiche o poesie in prosa che compongono un piccolo libro illustrato e prezioso. Parlo dell’oggetto libro prima di affrontare la poesia, perché a volte anche la forma è contenuto. Vale la pena di ripeterlo. A volte invece la forma è il solo contenuto, perché sia chiaro che sappiamo distinguere.

Qui ci si emoziona.

Dobbiamo guardare con occhi attenti l’arte e l’architettura. Trafitto è San Sebastiano, trafitta la città e trafitto l’autore. Trafitti siamo stati noi e nonostante questo, andiamo avanti con la nostra freccia ben salda in corpo e siamo anche capaci di considerarla amica, di sentirla poco e niente. Ne arriveranno altre, certo, ma quelle possiamo agilmente o meno facilmente, strapparle vie, a mani nude come nei film o con l’aiuto di un bravo chirurgo.

C’è del dolore in queste parole ma anche molta forza. Moresco dialoga con Giuliano (Giuliano Della Casa) che gli risponde con poesie immagine, o immagini poetiche. E rimane come noi, attonito, sorpreso, colpito, quando il bravo artista-illustratore propone visioni insolite e dice la sua (questo è un buon concetto di illustrazione, anche nuovo). La ricciolina di pane, per esempio, è un regalo prezioso a pagina 76. Scopritelo e vi resterà attaccato.

Due visionari insieme fanno una bella storia e molta poesia.

Antonio Moresco & Giuliano Della Casa, La mia città, Nottetempo. Acquistato alla Libreria del Convegno di Milano che ha completamente rinnovato il suo scaffale di poesia. Vale la pena di frequentarla anche per questo impegno.

Di Antonio Moresco trovate una nota biografica qui.

Di Giuliano Della Casa qui.

Elisabetta Bucciarelli53 Posts

Elisabetta Bucciarelli è nata a Milano, città dove vive e lavora con la scrittura. Ha firmato saggi, sceneggiature, pièce teatrali e romanzi. Ha cominciato a pubblicare racconti a vent’anni, su riviste, quotidiani e antologie, per poi firmare il ciclo di romanzi dell’ispettrice Vergani (Mursia, Kowalski/Feltrinelli, E/O) con cui vince il prestigioso premio Giorgio Scerbanenco per il migliore noir italiano. Sceglie di partecipare a progetti editoriali di avanguardia, all’interno dei quali nascono il romanzo di ecomafia Corpi di scarto (Verdenero, 2011) premio Lucia Prioreschi/il Tirreno, l’audiodramma L’etica del parcheggio abusivo (Autorevole Fonderia Mercury e poi pubblicato da Feltrinelli 2013 e in traccia audio per Salani) e La resistenza del maschio (Viceversa di NNE) ristampato a due mesi dall’uscita. Scrive testi d’arte e collabora con testate giornalistiche italiane e straniere. Conduce laboratori di scrittura espressiva e sensoriale e si occupa di formazione. Il suo ultimo romanzo si intitola "Chi ha bisogno di te", Skira editore.

<

0 Commenti

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password