Libri in Corte

Tre buoni motivi per godersi il weekend alle porte? Una tre giorni, appunto – dalla serata di venerdì 19 a quella di domenica 21 –, in cui prenderà vita la prima edizione del Festival della piccola e media editoria “Libri in Corte” ospitata da la Corte Valenti (Biblioteca Comunale, Via Monza 12 Garbagnate Milanese).

Il tema della Iª Edizione sarà: “Spazio alle parole: i diritti”. Direi più che azzeccato visto che chi scrive vive di parole, ne conosce il peso e la responsabilità.

Il programma prevede incontri e conferenze – l’ingresso per il pubblico è gratuito – e saranno presenti gli stand di una quarantina di piccoli e medi editori. Qualche nome? Iperborea, ISBN, Marcos y Marcos, Minimum Fax, laNuovafrontiera, Uovonero…

Tra gli ospiti: Simonetta Agnello Hornby, Giulio Cavalli, Roberto Denti, Christian Elia, Paolo Roversi, Elisabetta Bucciarelli… a quest’ultima chiedo il senso della parola “diritti”:
«Diritto ad avere un corpo, diritto a desiderare, diritto alla verità. In queste tre parole c’è il condensato della libertà che cerco da sempre con la scrittura. Un corpo della parola e nella parola, che possa sostenere con forza il pensiero e l’azione. Il rispetto della verità, quella che scegliamo di abbracciare, relativa o assoluta, e la fatica della verità altrui. La possibilità di desiderare davvero, con l’immaginazione e il cuore, ciò che reputiamo possa costruire la nostra felicità. Ecco perché solo parole libere e riportate alla loro dignità, fuori da pregiudizi e luoghi comuni, potrebbero concorrere a modificare alcuni comportamenti che ostacolano l’affermazione dei diritti di ciascuno di noi. Aver cura delle parole ci rende in un certo senso migliori.»

Il tuo intervento è previsto per sabato 20, come sarà strutturato? «Tre donne, Gabriella Kuruvilla, Nicoletta Vallorani e la sottoscritta, sono state chiamate a dare voce alle parole. Una formula che permetterà a chi ascolta di percepire anche i colori e il timbro delle nostre scritture, che parlano appunto di diritti, aspettative o piani di realtà da ribaltare e sostituire» conclude Elisabetta Bucciarelli.

Non mancate e soprattutto portate i bambini: tanti gli editori per loro – Babalibri, Carthusia, il Castoro, Gallucci, Girotondo, Topipittori… – insieme con laboratori, incontri e intrattenimenti musicali.

IL PROGRAMMA
Venerdì 19 aprile. Ore 19.00 Simonetta Agnello Hornby presenta “Il veleno dell’oleandro” (Feltrinelli, anche in ebook).
Sabato 20 aprile. Ore 17.00 Reading d’autore “I diritti delle donne: è solo una questione di quote rosa e di sfumature di grigio?” con Elisabetta Bucciarelli, Gabriella Kuruvilla, Nicoletta Vallorani. Accompagnamento musicale di Barbara Cavaleri.
Sabato 20 aprile. Ore 20.30 Incontro con l’autore: Massimo Picozzi. Il famoso criminologo, presenta: “Vecchi fattacci e nuove follie: una breve storia del delitto (e della sua distorsione mediatica)”.
Domenica 21 aprile. Ore 17.00 Incontro con l’autore: Antonio Scurati e “I diritti del padre”.
Domenica 21 aprile. Ore 18.00 Incontro con gli autori: Giulio Cavalli, Chicco Elia, Mario Portanova e “Il diritto alla bellezza: come difendersi dalla volgarità dei potenti”.

1 Commento

  • alberto Reply

    16 maggio 2013 at 0:55

    Articolo interessante e colgo l’occasione per complimentarmi per questo sito! veramente ben fatto e con tanti articoli utili!

Lascia il tuo commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password