Tags : Recensioni dei lettori

SceltidaVoi

La ragazza del treno – Paula Hawkins

Rieccolo, in forma più che mai, è  © Aldo Costa, il nostro recensore atipico che stavolta se la vede con il pregiudizio del cretino… leggendo La ragazza del treno di Paula Hawkins. Molto bello. Io me lo sono rovinato un po’ leggendolo con occhio ipercritico. Cercavo l’errore, la banalità, l’imperfezione, il dejà vu, il personaggio farlocco o quel […]Leggi di più

TritaTrame

Condominio R39 – Fabio Deotto

Il nostro recensore atipico, © Aldo Costa, oggi prescrive colonscopie… leggendo Condominio R39 di Fabio Deotto. Con un titolo così, mi aspettavo atmosfere sospese, mistero, quasi fantascienza o fanta-sociologia. Invece salta fuori una Fanta sgasata con il commissario Pallino. Di nome Pinco. Il protagonista ha la coscienza sporca che gli provoca vomito, gastrite cronica e ulcera. Gli consiglio il Maalox […]Leggi di più

TritaTrame

Il sonnambulo – Sebastian Fitzek

Il nostro recensore atipico, © Aldo Costa, oggi se la vede con un cervello invaso da spermatozoi… leggendo Il sonnambulo di Sebastian Fitzek. Il sonnambulo di tal Sebastian Fitzek o nome simile è: a) una merda b) un racconto scritto da un adolescente c) il peggior thriller dell’anno d) D’Artagnan Non conoscendo la risposta chiedo l’aiuto da casa. […]Leggi di più

Radio 105 Libri a Colacione

SummerBook 18 luglio 2015

Per chi è in viaggio ma pure per chi è in città tornano i consigli da leggere in versione estiva di Tutto Esaurito su Radio 105! Questa settimana: La piccola Battaglia portatile di Paolo Nori, Le prime quindici vite di Harry August di Claire North e L’angelo esposto di Ade Zeno. ► IN VIAGGIO – Storie nel bagaglio a mano La piccola Battaglia portatile, […]Leggi di più

SceltidaVoi

Monsieur – Emma Becker

Il nostro recensore atipico, © Aldo Costa, oggi se la vede con il risveglio dei sensi… leggendo Monsieur di Emma Becker. Le prime pagine, niente, solo un vago senso di allarme. Poi comincia la corrispondenza tra i due amanti e l’allarme diventa più serio. Improvvisamente, il libro diventa esplicito. Ma esplicito tanto. Emma, che fai? Sei scema? (Emma […]Leggi di più